Posts

FRONTESPETTIVA

Per celebrare i primi due anni di collaborazione con l’artista e designer Damiano Spelta , Galleria Rossana Orlandi propone un percorso inedito tra le sue opere contestualizzate e allestite in maniera anticonvenzionale grazie alla collaborazione con lo street artist Acme.
Damiano Spelta gioca sul lo fra design e arte come un equilibrista circense. Potrebbe essere denito il precursore consapevole dell’art-design in quanto le sue opere sono attentamente studiate e concepite di proposito, senza lasciare assolutamente nulla al caso.
La scelta dei materiali, insieme ai dettagli, la nitura e la sapienza compositiva rappresentano i capisaldi del suo lavoro. Milanese, classe ’66. Entra nel mondo dell’arte per passione, per curiosita’ ma soprattutto senza presunzione, dalla porta di servizio. Partecipa a diverse mostre collettive e nel 2007 presenta la sua prima mostra personale nella quale il pubblico puo’ ammirare l’interpretazione del tutto originale intitolata “The Tongue”. Chaise-longue a forma di bocca, ormai divenuta icona, la quale ben rappresenta il concetto espresso da Damiano nella denizione di ‘assemblaggi ranati’.
Ed e’ questa capacita’ intuitiva, questa sensibilità inusuale a cogliere l’attenzione di Rossana Orlandi. La sua galleria collabora da due anni con Damiano esibendo tutta una serie di piccoli e grandi capolavori anticonformisti.
Dalla grande canna da pesca ad arco ‘Sanpei’ alla seduta irriverente che fa sorridere e discutere denominata volutamente ‘Xolex’. Il tempo sembra quasi fermarsi di fronte alle innumerevoli proposte del Damiano artista e poi riprende a ritmo serrato con il designer Spelta. Nessuna sa cosa si nasconde dietro all’angolo, fra Dadaismo, Pop Art e ReadyMade.
Damiano può attingere da tutto quello che vuole, senza costrizioni, senza canoni da rispettare. Non proviene da una scuola di pensiero. Il suo lavoro comunque parla chiaro, sempre nuovo, sempre diverso. Geniale.

Photo Exhibition

On the 2nd of December 2015 at Galleria Rossana Orlandi was inaugurated photo exhibition of 3 photographers: Sumi_Zura (Filippo Lambertenghi and Michele Menescardi) with the series of architectural photos “Urban Flowers”, Guido Taroni with the series of still life photos “Hangin Dreams: 14 Outfits for 14 Walls” and Tatiana Uzlova with 3 landscape photos “TraveLogue”.

Incontri Inaspettati

“…and I will uphold the values of lightness.” Italo Calvino
In a time in which the noblest of values have been depleted by cynicism and inconsistent values are passed off as absolute truths, what is left to express love for art?
G + G suggest with delicate irony, the juxtaposition between the authority of the masterpieces and the carefree lightness of the most popular icons of our childhood: the cartoon characters break into the contexts of the great masterpieces like children into the lives of adults; their desire to play and to surprise creates a cheerful infiltration that upexpectedly shifts the composure of the works of art.
With ironic intelligence G + G create theatrical representations, almost opera buffa, in which from behind the fun their deep and passionate declaration of love for art shines through.
 
“…e sosterrò le ragioni della leggerezza.”    Italo Calvino
In un presente in cui i valori nobili sono stati svuotati dal cinismo e valori di cartapesta vengono spacciati per verità assolute, cosa resta per esprimere l’amore per l’arte?
G+G suggeriscono con delicata ironia, un confronto tra l’autorevolezza dei capolavori e la leggerezza spensierata delle icone più amate della nostra infanzia: i personaggi dei cartoni irrompono nella vita di grandi capolavori come i bambini nella vita di adulti; la loro voglia di giocare e di stupire crea un’allegra contaminazione che spiazza la compostezza delle opere d’arte.
Con ironica intelligenza G+G creano delle rappresentazioni teatrali, quasi da opera buffa, in cui dietro al divertimento traspare costantemente la loro profonda ed appassionata dichiarazione d’amore verso l’arte.
 

L'arte di Piegare i Tovaglioli

Rossana Orlandi invited  37  special guests to celebrates  the Art of Folding the Napkins at the restaurant Larte, in via Manzoni 5 in Milan.

L’Arte Nel Pane

The bread is one of the most iconic elements of human’s life, a symbol of life and sociality.
The Culture of bread has been developing  along the evolution of human being following and preserving specific charatteristics and traditions of the different people and different locals communities in the world.
To Celebrate the Art of Bread Rossana Orlandi has invited 30 of the most famous Italian chef to interpretate  this iconic element .
The result of this invitation will be displayed in an installation curated by Rossana Orlandi and Lucio Micheletti.